Nulla di meno esatto delle teorie scientifiche

Nulla di meno esatto delle teorie scientifiche

uale teoria scientifica ha nel corso dei millenni resistito agli esami affrontati e alle critiche proposte da nuovi ‘teorici’ spesso in precedenza avversati e messi alla berlina se non torturati psicologicamente, fisicamente e magari sbattuti in galera?È caratteristica precipua delle formulazioni sistematiche il vivere e l’avere riconoscimenti fino al momento d’essere sostituite, altro non essendo che opinioni.Di sovente, del tutto infondate se non ridicole.Assolutamente folle, quindi, argomentare oggi sulla base delle affermazioni ‘scientifiche’ relative all’incidenza dell’azione antropica quanto al riscaldamento della Terra.Folle, ma costantemente attuato da ignorantissimi politici i cui intenti nulla hanno a che fare con il bene comune,...

Curcuma Afgana e pittura inglese

Curcuma Afgana e pittura inglese

Con un preciso riferimento al primo incontro tra Sherlock Holmes e il dottor John Watson (Sherlock, appena gli viene presentato il futuro collaboratore nonché narratore delle sue imprese, gli dice: “Viene dall’Afghanistan, vedo”, rivelando le proprie straordinarie attitudini) in uno degli episodi della decisamente molto colta e raffinata serie televisiva ‘Elementary’, si discute a proposito della autenticità di alcuni dipinti attribuiti al grande paesaggista inglese George Turner.Non possono essere di sua mano – è la conclusione – perché, datati ai primi anni Ottanta dell’Ottocento, evidenziano l’uso del colore Giallo Curcuma Afgano a quei tempi impossibile da ottenere essendo la Curcuma...

‘La legge della soffitta’ di Sherlock Holmes e ‘la necessità di dimenticare’ che m’appartiene

‘La legge della soffitta’ di Sherlock Holmes e ‘la necessità di dimenticare’ che m’appartiene

Vi ho già detto che ‘Elementary’ è di gran lunga (e con pochissimi precedenti all’altezza) la serie televisiva in programmazione più interessante e intelligente.Il protagonista è uno straordinario consulente della Polizia di New York che si chiama – guarda un po’? – Sherlock Holmes, che ha trascorsi di droga ed è assistito da una esperta del ramo – ovviamente di cognome Watson – che deve fare in modo che resti clinicamente pulito e che in relativamente poche battute diventa una eccezionale collaboratrice, altresì nel campo delle indagini.È in uno dei primi episodi che Sherlock – dotato di una memoria che...

La travolgente sequenza Vancouver, Denver, Buenos Ayres portata a compimento da Bobby Fischer cinquant’anni fa, annunciatrice della sensazionale Reykjavik 1972

La travolgente sequenza Vancouver, Denver, Buenos Ayres portata a compimento da Bobby Fischer cinquant’anni fa, annunciatrice della sensazionale Reykjavik 1972

Concluso il ‘Palma de Maiorca Interzonal’ (9 novembre/12 dicembre 1970) che lo aveva visto prevalere nettamente su ventitre selezionati rivali (diciotto punti e mezzo i suoi, così ripartiti: quindici vittorie, una sconfitta e sette patte), Bobby Fischer fu protagonista cinquant’anni orsono di una incredibile e geograficamente girovagante cavalcata che attraverso tre sfide individuali in sequenza – contendenti l’uno dopo l’altro, Mark Taimanov, Bent Larsen e Tigran Petrosian – gli aprirono la strada che lo avrebbe portato nel successivo 1972, dall’11 luglio al 31 agosto, con l’abbandono ufficiale il giorno seguente del disarcionato Boris Spasskij, all’agognato titolo di Campione Mondiale di...