A proposito di Coppa Davis e dei politici americani

A proposito di Coppa Davis e dei politici americani

Prende il via il prossimo 25 novembre la fase conclusiva della Coppa Davis così come programmata dal 2019.
Non molti sanno che il principale ideatore e organizzatore della ultracentenaria (la prima edizione è datata 1900) competizione tennistica Dwight Filley Davis (americano e ottimo giocatore tra fine Ottocento e inizio Novecento) fu successivamente un uomo politico di notevole portata arrivando a ricoprire differenti ruoli a livello nazionale il più rilevante dei quali fu di Ministro Segretario di Stato alla Guerra nel governo del Presidente Calvin Coolidge dal 1925 al 1929.
Era Davis un repubblicano.
Dando una rapida scorsa, non poi molti i politici USA di rango nazionale illustratisi nel tempo.
Ottima veramente la carriera nel Football del futuro Presidente Gerald Ford.
Altrettanto, quella dello sconfitto candidato alla Vice Presidenza nel 1996 Jack Kemp.
Erano i due a loro volta repubblicani.
Restando agli appartenenti al Grand Old Party, per lo meno estremamente esagerata la rappresentazione di Abraham Lincoln quale lottatore, wrestler antelitteram, di grandi capacità e successo.
Tra i rivali democratici, merita la scena il più volte Senatore del New Jersey e invano candidato contro Al Gore alla Nomination nel 2000 Bill Bradley, già giocatore di basket di assoluto valore, campione olimpico, che si illustrò in Italia nell’allora Olimpia Milano.