Nelson Rockfeller, nel DNA la sconfitta

Nelson Rockfeller, nel DNA la sconfitta

È nel 1968, nel corso di quello che resterà il suo terzo ed ultimo tentativo di ottenere dal partito repubblicano la Nomination che Nelson Rockefeller, esponente dell’ala interna liberal, più volte Governatore dello Stato di New York, può contare tra i propri collaboratori, per quanto attiene alla politica estera, su un giovane e brillante studioso di origini tedesche di nome Henry Kissinger. La considerazione umana per l’impegno ideale che, come sempre del resto, mette nell’opera Nelson sarà oggetto di elogio e di ammirazione da parte del futuro Segretario di Stato che nello svolgimento del ricordato impegno più volte, schierato come...

Libia, il petrolio nascosto

Libia, il petrolio nascosto

di Gianfranco Fabi   All’inizio del secolo scorso mentre si preparavano le truppe per la conquista, Severino Salvemini definì la LIbia “uno scatolone di sabbia”.  E in gran parte aveva ragione: salvo poche città sulla costa il resto era un gran deserto che non sembrava possedere alcun valore e per il quale non era per nulla utile rischiare mezzi e uomini. Ma il desiderio imperiale prese il sopravvento.  La Libia venne conquistata per essere al passo delle grandi potenze europee.  Nessuno immaginava che sotto la sabbia vi potessero essere grandi ricchezze, soprattutto il petrolio. Nel 1914 vennero considerate sfortunate alcune...

Credi sia per caso?

Credi sia per caso?

Mefisto. Come lo regolo io, il più ferreo tra i solitari. Vent’anni fa, sconfitto a ripetizione dalle carte, decisi di aggiungere alle quaranta ‘normali gli otto, i nove e i dieci. Le ‘prestazioni’ migliorarono. Stanotte, battuto ogni volta, verso le cinque, ho fatto il contrario e per una decina di volte sono tornato a quaranta. Niente da fare. È stato a quel passo che ho pensato che Mefisto avesse finalmente compreso che una qualche soddisfazione doveva pur darmela. Ho ripreso le dodici carte accantonate e ho giocato. Due vittoriosi tentativi di fila! Perché le carte, quelle francesi in specie, sanno...

Ore antelucane del primo settembre del 2021

Ore antelucane del primo settembre del 2021

Alla fine, magnifica notte Ho dormito fino alle 2 e qualcosa circa. Poi su Radio RAI 3 due lunghe conversazioni, datate ed estremamente interessanti, con Angelo Del Boca e a seguire Mario Dondero. Quindi, ho studiato l’evoluzione dei sistemi di difesa dei castelli e delle fortificazioni militari prima e dopo l’entrata in uso dei cannoni, il Ducato di Castro e Raimondo Montecuccoli. Poi, ho ascoltato la prima parte del Coro di morti (ispirato alle Operette morali) di Goffredo Petrassi. Tutto magnifico! Dolori forti – la Meralgia si fa vie più sentire e so che prevarrà – ma in questi momenti...