Il possibile futuro politico di Novak Djokovic

Il possibile futuro politico di Novak Djokovic

È mia opinione che quando avrà attaccato la racchetta al chiodo, Novak Djokovic, se lo vorrà, potrà dimostrare anche in ambito politico le proprie grandi qualità. I comportamenti nel campo da gioco e fuori così come ognuna delle sue prese di posizione dimostrano che, da conservatore quale naturalmente e culturalmente è, può essere un vero e forte leader di una Destra, che definirei ‘etica’, non solo serba. È carismatico e sicuro di se. E – aspetto fondamentale che lo distingue dai volgari – non è assolutamente attaccabile sul piano del razzismo.      

Come Sigmund Freud considerava i giornalisti

Come Sigmund Freud considerava i giornalisti

Approdato giovanissimo a Vienna, il futuro grande sceneggiatore e regista ‘americano’ (tra mille virgolette dato che come la gran parte dei protagonisti in generale della scena hollywoodiana fino almeno agli anni Sessanta era europeo, nel suo caso Austriaco) Billy Wilder è assunto come cronista da un quotidiano che, avvicinandosi il Natale, lo incarica di andare ad intervistare nientemeno che Sigmund Freud in merito alle festività e ai comportamenti umani nella circostanza. Ricevuto dalla segretaria, dopo averle consegnato il proprio biglietto da visita, il desso si accomoda nella sala d’attesa. Pochi minuti, ed ecco Freud affacciarsi sulla porta con il cartoncino...

A proposito di Coppa Davis e dei politici americani

A proposito di Coppa Davis e dei politici americani

Prende il via il prossimo 25 novembre la fase conclusiva della Coppa Davis così come programmata dal 2019. Non molti sanno che il principale ideatore e organizzatore della ultracentenaria (la prima edizione è datata 1900) competizione tennistica Dwight Filley Davis (americano e ottimo giocatore tra fine Ottocento e inizio Novecento) fu successivamente un uomo politico di notevole portata arrivando a ricoprire differenti ruoli a livello nazionale il più rilevante dei quali fu di Ministro Segretario di Stato alla Guerra nel governo del Presidente Calvin Coolidge dal 1925 al 1929. Era Davis un repubblicano. Dando una rapida scorsa, non poi molti...

Domesticazione e Creazionismo

Domesticazione e Creazionismo

Nella domesticazione in vista in particolare dell’allevamento, l’uomo altera secondo necessità, utilità o estetica i meccanismi naturali e genera esseri viventi dai caratteri spesso opposti a quelli che avrebbe prodotto la selezione naturale. Importanti e trascurati gli studi di Charles Darwin a proposito degli allevamenti inglesi degli animali una delle cui conclusioni è quella esposta nelle precedenti righe. Talmente logiche – ovvie verrebbe da dire – per noi (per quanto gli oppositori non manchino certamente) le conclusioni scientifiche dell’Autore de ‘L’origine delle specie’ che – come sempre non contestualizzando – ci si chiede come fosse (e sia) possibile non concordare....